Come calcolare i giorni fertili per rimanere incinta?

21/02/2020 Primo piano, Mamma e bimbo

La decisione di allargare la famiglia facendo un figlio è un momento importante nella vita di una coppia. Può capitare tuttavia che la gravidanza tardi ad arrivare, il momento in cui la donna rimane incinta potrebbe non coincidere con le tempistiche che si erano preventivate. Prima di farsi prendere da ansia e preoccupazione, e di rivolgersi a specialisti temendo per la propria fertilità, è bene sapere che è piuttosto normale che ci voglia fino a un anno perché una coppia sotto i 35 anni e in buona salute possa concepire un bambino.

Perché rimanere incinta può richiedere più tempo del previsto?

Avere rapporti sessuali è ovviamente la condizione per rimanere incinta, tuttavia per far sì che il rapporto sessuale non protetto dia avvio a una gravidanza è molto importante anche valutare quando si ha il rapporto. La possibilità di una gravidanza è infatti strettamente legata al ciclo mestruale di una donna, e al fenomeno dell’ovulazione. All'interno di ciascun ciclo mestruale, infatti, è a ridosso del periodo dell’ovulazione che una donna è fertile, e in questo periodo sono circa 4-6 i giorni di fertilità massima. Diventa quindi importante saper individuare quali sono i giorni di massima fertilità di una donna nel caso si desideri restare incinta, soprattutto se si desidera avere una gravidanza in tempi brevi e quindi massimizzare le possibilità di rimanere incinta in seguito al rapporto sessuale.

Cos'è l'ovulazione?

L’ovulazione è un processo che accade solitamente una volta in ogni ciclo mestruale femminile, quando i livelli ormonali variano attivando l’ovaio che rilascia l’ovulo. Se uno spermatozoo feconda l’ovulo, si instaura la gravidanza e la donna è quindi incinta. L’ovulo può essere fecondato dallo spermatozoo solo fino a 24 ore dopo il momento dell’ovulazione, se non viene fecondato in questo breve arco temporale, viene poi perso insieme alla parete uterina che si stacca e che dà inizio al successivo ciclo mestruale.

Perché i giorni fertili di donna sono circa 4-6 a ogni ciclo mestruale?

Abbiamo visto che l’ovulazione avviene nel momento in cui l’ovaio rilascia l’ovulo, e che per rimanere incinta è necessario che l’ovulo venga fecondato nelle 24 ore successive al suo rilascio. Sembrerebbe così che la possibilità per una donna di diventare mamma si limiti a un solo giorno al mese, due al massimo. Tuttavia lo sperma maschile sopravvive e resta attivo fino a 5 giorni dopo il rapporto sessuale, quindi una coppia può concepire in seguito a un rapporto sessuale avvenuto 4 o 5 giorni prima che l’ovulo fosse rilasciato. L’intervallo di fertilità complessivo quindi, che tiene conto della vita dello sperma e dell’ovulo, è di circa 6 giorni per ogni ciclo mestruale.

Come si calcolano i giorni fertili di una donna?

Il periodo di fertilità della donna è legato all'ovulazione. I giorni di ogni ciclo in cui la donna è più fertile, e in cui ha quindi maggiori possibilità di restare incinta, sono il giorno dell’ovulazione e il giorno precedente. E’ quindi importante poter identificare quali sono questi due giorni, in modo da poter pianificare i rapporti sessuali al meglio qualora si desideri una gravidanza. All'avvicinarsi dell’ovulazione, il corpo della donna produce quantità sempre crescenti dell’ormone chiamato estrogeno, il quale provoca un ispessimento della parete uterina e un ambiente favorevole alla vita dello sperma. Gli alti livelli di estrogeno provocano l’innalzamento anche di un altro ormone, l’ormone luteinizzante (LH). Il picco di LH rappresenta quella variazione ormonale che come visto in precedenza spinge l’ovaio a rilasciare l’ovulo maturo. L’ovulazione avviene normalmente da 24 a 36 ore dopo il picco di LH, pertanto poter identificare l'aumento di estrogeno e il picco di LH permette di capire quando si sta ovulando e quando si è quindi massimamente fertili.

L’ovulazione è strettamente legata al ciclo mestruale, la cui durata varia da donna a donna, pertanto è difficile stabilire in modo certo quando avvenga contando i giorni del ciclo mestruale, senza una rilevazione scientifica del picco di LH. Generalmente l’ovulazione ha luogo 12-16 giorni prima dell’inizio del ciclo successivo, ma poter misurare i valori ormonali permette di capire in modo molto più sicuro quali sono i giorni fertili e quando si hanno quindi maggiori possibilità di rimanere incinta.

Misurare i giorni fertili con i test di ovulazione Clearblue

Clearblue è il brand leader nella produzione di test di gravidanza e test di ovulazione. Attraverso i suoi test di ovulazione è possibile per la donna conoscere i propri giorni più fertili e massimizzare le possibilità di una gravidanza avendo rapporti sessuali in quei giorni.

Clearblue Advanced Monitor di Fertilità + Test di Ricambio (20 Test Fertilità + 4 Test Gravidanza)

Clearblue Advanced Monitor di Fertilità + Test di Ricambio (20 Test Fertilità + 4 Test Gravidanza)

Sistema di rilevazione dei giorni fertili più pratico ed efficace della gamma Clearblue. Il monitor Touch Screen tiene traccia dei cicli mestruali e devi livelli ormonali rilevati attraverso il campionamento delle urine (effettuato tramite gli stick di ricambio) e aiuta a individuare al meglio i giorni in cui la fertilità è più elevata offrendo maggiori possibilità di rimanere incinta. Gli stick di ovulazione sono dei test di fertilità che funzionano mediante campionamento delle urine e rilevano i picchi dei due ormoni legati alla fertilità: estrogeno e LH. Con il monitor e i ricambi Clearblue è possibile identificare i 6 giorni più fertili per ciascun ciclo mestruale (corrispondenti a quello dell'ovulazione e ai giorni immediatamente precedenti): considerando che la vita dello sperma è di circa 5-6 giorni, avendo rapporti sessuali non protetti in questi giorni di fertilità elevata è più elevata la possibilità di rimanere incinta. Insieme ai 20 test di fertilità sono compresi anche 4 test di gravidanza.

Clearblue Digital Test di Ovulazione Digitale con Doppio Indicatore Ormonale 10 Test

Clearblue Digital Test di Ovulazione Digitale con Doppio Indicatore Ormonale 10 Test

Test di ovulazione digitale con doppio indicatore ormonale. Individua quindi, attraverso il campionamento delle urine, sia i valori dell'estrogeno sia dell'ormone luteinizzante, i 2 principali ormoni associati alla fertilità, e ampliando quindi la finestra di fertilità aumentando le possibilità di una gravidanza se si hanno rapporti sessuali non protetti nei giorni indicati dal test come massimamente fertili.

Clearblue Digital Test di Ovulazione Digitale 10 Test

Clearblue Digital Test di Ovulazione Digitale 10 Test

Indica i due giorni migliori per il concepimento, rilevando l'ormone LH. Il lettore digitale misura il livello di LH presente nelle urine, restituendo i due giorni più fertili per la donna, quelli relativi all'ovulazione.